Danimarca

Valutazione attuale:  / 3
ScarsoOttimo 
Dettagli

DANIMARCA

 

Danimarca vino reportIl Mercato del VINO in DANIMARCA
Report 2023


Formato: PDF
Prezzo: Euro 48
Codice prodotto: DAN23REP
Pagine: 76
Stato: disponibile

Indice: Dati generali - Rischio paese - Quadro macroeconomico - Il mercato del vino: caratteristiche principali - La produzione nazionale - Import-Export di vino - Consumo - Dati e statistiche - Normativa di settore - Norme sull’importazione di vino e bevande alcoliche  - Tariffe e barriere doganali - Etichettatura prodotti - Distribuzione commerciale - Canali di vendita del vino - Catene della Gdo (grande distribuzione organizzata) - Settore Horeca (Hotel restaurant and catering) - Negozi specializzati - Formazione dei prezzi  - Comportamento dei consumatori - Tendenze e prospettive - Strategie di entrata nel mercato danese - Fiere di settore - Mass media di settore - Indirizzi utili.

 

 

 Danimarca vino databaseIl Mercato del VINO in DANIMARCA
Database 2023

Formato: Excel
Prezzo: Euro 47
Codice prodotto: DAN23DB
Numero riferimenti: 459
Stato: disponibile

Elenchi, in formato Excel, completi di: nome, ragione sociale, tipologia commerciale, indirizzo, città, telefono, fax, sito web, e-mail, altri dati e informazioni utili di: Importatori - Distributori - Grossisti - Catene della Gdo (Grande distribuzione organizzata) - Operatori settore Horeca - Negozi specializzati al dettaglio e online - Ristoranti di cucina italiana

 

 

 

 

Il MERCATO del VINO in DANIMARCA  Report + Database a soli Euro 76
(sconto del 20%)

Per acquistare inviate una e-mail all'indirizzo:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

indicando i Vostri dati: Nome e/o Ragione Sociale, indirizzo, città, e-mail, eventuale recapito telefonico, Partita Iva o Codice Fiscale e il codice del/dei prodotto/i richiesti.

 

IL MERCATO DEL VINO IN DANIMARCA
(Breve introduzione)

La Danimarca fa parte dell’Unione Europea ma non dell’area Euro. Ha una popolazione di poco meno di 6 milioni di abitanti, con un reddito pro capite tra i più elevati al mondo, superiore ai 53.000 Euro annui, un’economia dinamica e diversificata, una valuta forte (la corona danese), ha raggiunto l’indipendenza energetica puntando molto sulle fonti rinnovabili, un Pil che cresce a ritmi di circa il 2% l’anno.
La Danimarca è un mercato dove c’è una lunga tradizione di consumo di prodotti alcolici, la bevanda nazionale è infatti la birra, di cui il paese è anche un forte produttore con alcuni marchi di rilevanza internazionale come Tuborg e Carlsberg.  Inoltre è l’unico, tra i paesi scandinavi, nel quale non esista un monopolio statale per ciò che riguarda l’importazione e la commercializzazione delle bevande alcoliche.
Il mercato del vino ha avuto in Danimarca uno sviluppo notevole e continua a crescere nonostante sul vino gravi un’imposizione fiscale piuttosto elevata a cominciare da un’Iva al 25%. I consumi sono di circa 35 litri pro capite per anno ma, in realtà, se si considera che molti danesi vanno ad acquistare vino nella confinante Germania dove costa meno, la percentuale di consumo pro capite aumenta a quasi 38 litri a testa.
I danesi apprezzano molto il buon cibo e Copenhagen viene considerata ormai una meta interessante per gli appassionati di cucina grazie alla presenza di numerosi ristoranti di qualità, alcuni dei quali diretti da cuochi rinomati che hanno ricevuto anche diversi riconoscimenti internazionali.  Il consumatore danese è molto esigente ed abituato a elevati livelli di qualità  ed è anche  molto attento e interessato a una dieta salutare, il settore del biologico è infatti molto sviluppato e in continua espansione.
Esiste una piccola produzione locale di vino con qualche centinaio di produttori a livello amatoriale concentrati nella zona dello Jutland e nelle isole di Fiona e di Bornholm, i quantitativi comunque sono simbolici e il mercato del vino nel paese è costituito da importazioni. Le importazioni nel 2019 erano attorno ai 200 milioni di litri per un valore di circa 650 milioni di Euro.
L’Italia era il primo esportatore di vini (quota di mercato, in volume, del 22%), seguita dalla Francia, Australia, Spagna, Stati Uniti, Cile, Sudafrica, Germania e a seguire gli altri.
Negli ultimi anni c’è stato un ritorno verso il consumo di vini europei a scapito di quelli provenienti dai paesi del Nuovo Mondo, che hanno perso quote di mercato.
I consumatori danesi preferiscono i vini rossi (77%) rispetto a quelli bianchi (20%),  e  quelli rosati (3%). Cresce molto il segmento dei vini biologici.
Il 70% del vino in Danimarca si vende attraverso il canale GDO (Grande distribuzione organizzata), un settore molto competitivo. I negozi specializzati che puntano soprattutto sui prodotti di qualità, hanno una quota di mercato nella distribuzione del vino di circa l’8%. Il settore Horeca ha una quota di mercato del 10%, mentre il restante 12% è coperto dai negozi duty-free. Quest’ultimo canale è molto rilevante perché i prodotti alcolici in Danimarca hanno un’imposizione fiscale più bassa rispetto agli altri paesi scandinavi e questo fatto favorisce gli acquisti di svedesi, norvegesi e finlandesi.

Per un’analisi aggiornata, dettagliata e approfondita acquistate il Report e il Database. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Chi è online  

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online

   

Analisi Mercati  

   
© ALLROUNDER